Seleziona Nazione

Private Residence

ferro battuto

Astana – Kazakstan

Un palazzo molto elegante di Astana ospita la ristrutturazione di una prestigiosa residenza il cui stile rispecchia l’eleganza dell’edificio. Una scelta precisa e colta è dedicata ai materiali naturali sapientemente utilizzati in chiave contemporanea. Gli spazi sono pervasi dalla luce che enfatizza l’esercizio di ricercatezza nel dettaglio e il dialogo con gli elementi naturali propri dell’arredo interno: marmo, ferro e noce descrivono il continuo connubio fra pensiero architettonico e richiamo alla natura. La trasformazione di Louise Jones di grandi proprietà residenziali in case senza tempo e uniche per la vita moderna consente a Gonzato Contract di portare il nuovo al classicismo. Un mix eclettico di materiali, trame e colori permette un approccio che dona senso di atemporalità.

La scala interna custodisce l’anima dell’architettura: è l’elemento che strutturalmente, formalmente e simbolicamente condensa il senso della salita verso l’alto, della conquista del cielo che ogni edificio racchiude in sé. In questo caso la scala, è sviluppata come un ambiente fluido, che suggerisce una continuità percettiva accogliente, guidata dalla scelta di finiture pregiate e design custom made di Matt Livsey Hammond.

Oltre alla scala centrale, Gonzato Contract ha prodotto e posato il portone principale dell’abitazione per collegare interno ed esterno. Come vediamo qui, infatti, il ferro è usato in combinazione con il vetro ed è lavorato per creare un motivo in cui convivono linee ondulate e curve. Le decorazioni alleggeriscono l’insieme occupando la vasta porzione centrale, incastonata nella struttura chiusa in basso, lateralmente e in alto. Riservatezza e apertura trovano in questa maniera una giusta proporzione.

Anche questo portone decorato diventa parte integrante e irrinunciabile dell’abitazione, personalizzandola e  caratterizzandola, oltre a svolgere una funzione talvolta poco ricordata, ossia la protezione dell’ambiente in cui si vive.